STORIA 2

DA GALLIO AD ENEGO FINO A GRIGNO: DALL’ALBA

DEL SECOLO SCORSO AD OGGI, LA NOSTRA STORIA DI CASARI

ATTRAVERSA TUTTO IL NOVECENTO. OGGI CONTINUIAMO

A SCRIVERLA AVVALENDOCI DELL’ORIGINALE ESPERIENZA

DELLA NOSTRA FAMIGLIA E DELLE TRADIZIONI CHE CI SONO

STATE SAPIENTEMENTE TRAMANDATE

 

La nostra storia di casari è una lunga storia, quasi una leggenda. Inizia nel 1925 sull’altopiano dei Sette Comuni, a Gallio, quando il nonno Florindo dà vita al nostro primo caseificio. Le precarie condizioni umane e ambientali generate dalla Grande Guerra, lo inducono a sfollare e a continuare l’attività sui monti Berici, in un caseificio sociale. Negli anni ’50 nostro padre Gianfranco ritorna sull’altopiano: la situazione socio economica è migliorata, le vacche da latte sono tornate a pascolare ruminando l’erba dei pascoli, nasce così il piccolo caseificio di Enego. Con il trascorrere del tempo cresce l’attività e la piccola latteria dell’altopiano non riesce più a soddisfarla, così, valutate le variabili ambientali e logistiche, alla fine degli anni Ottanta decidemmo di fondare l’attuale, nuovo caseificio di Grigno, in Valsugana.

Noi continuiamo a scrivere questo lungo racconto di casari avvalendoci dell’originale storia della nostra famiglia e delle tradizioni che ci sono state sapientemente tramandate. Con il passare del tempo la zona di raccolta del latte si è progressivamente ampliata fino a raggiungere l’attuale raggio di circa 90 chilometri dal caseificio.
 

Gran parte del latte di filiera a raggio corto è munto nelle stalle delle montagne trentine e dell’altopiano di Asiago. Con gli allevatori lavoriamo in piena sintonia, c’è rispetto reciproco, insieme ogni giorno verifichiamo che le pratiche d’allevamento siano conformi alle normative igienico-sanitarie e ai disciplinari di produzione.

Forte è il nostro impegno etico sia a livello ecologico, con una sensibile riduzione delle emissioni di anidride carbonica ed un consistente risparmio energetico, sia a livello di positive relazioni aziendali che ha portato alla realizzazione di un ambiente di lavoro sicuro ed eticamente corretto.

Oggi siamo impegnati a conciliare l’introduzione di tecnologie innovative con gli antichi saperi, per continuare a garantire formaggi genuini e di qualità… perché al centro dei nostri percorsi di produzione e affinamento c’è sempre l’arte del casaro, la sua capacità di fare le scelte più giuste valutando molteplici fattori ambientali, dalla provenienza del latte all’andamento stagionale, dalle caratteristiche organolettiche del formaggio al controllo delle temperature e umidità.

STORIA UNO

 

 

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.